Monumento naturale Forre di Corchiano

Quella delle Forre di Corchiano è un’area protetta di circa 42 ettari d’estensione che si trova a Corchiano, in provincia di Viterbo. Il Monumento naturale, istituito nel 2008, si estende lungo il corso del Rio Fratta, uno degli affluenti del Tevere, includendo le sponde e le pareti tufacee della forra. La quota media sul livello del mare è compresa tra i 150 e i 200 metri; la forre sono costituite da grandi terrazzi che si sono formati naturalmente a seguito dell’attività dei due distretti vulcanici Vicano e Cimino. Questi terrazzamenti sono stati col tempo erosi dai corsi d’acqua e dai ghiacciai, dando origine a solchi assai profondi che hanno scavato il tufo litoide, le forre, appunto; lungo i loro versanti la pendenza può essere più o meno accentuata a seconda del grado di erosione delle rocce presenti.

La flora di questa area protetta è molto ricca: nelle profonde vallate si estendono vasti boschi, mentre all’ombra delle forre crescono la felce e il capelvenere; nelle zone più assolate prosperano l’acero, il leccio, il pioppo, il salice e l’orniello. Tra gli animali che vivono nel Monumento naturale Forre di Corchiano ricordiamo lo scoiattolo, il toporagno, la puzzola, il moscardino e la martore; gli anfibi più significativi sono la salamandra con gli occhiali e la rana appenninica. Di rilievo sono le specie di uccelli che nidificano in questo ambiente, come il picchio rosso maggiore, l’upupa, la gallinella d’acqua e il martin pescatore; più comuni ma altrettanto importanti i piccioni selvatici e gli usignoli.

Oltre alle bellezze naturale, nell’area protetta è ricca di testimonianze del passato: si ricordano fra le altre le piccole caverne di età preistorica e le antiche tombe protostoriche, oltre a architetture di origine romana quali un ponte e un breve tratto della via Amerina. All’interno del Monumento naturale c’è inoltre una centrale idroelettrica costruita nel secolo scorso, in funzione fino agli anni 60 del Novecento, esempio piuttosto significativo di archeologia industriale.

Torna a Aree protette del Lazio

Sei in Home Page > Aree protette del Lazio > Monumento naturale Forre di Corchiano