Canale Monterano Storia

Il territorio di Monterano è stato abitato sin dall'età del bronzo e conobbe due momenti di grande rilevanza storica: in epoca etrusca, e in epoca altomediovale, durante la quale fu sede episcopale di una diocesi che si estendeva dal lago di Bracciano ai monti della Tolfa. Canale Monterano fu fondato alla fine del'500, il disboscamento delle falde del monte fece formare un canale che andava da Nord a Sud e lungo il quale sorse il principale nucleo di abitati.

Quel canale corrisponde all'attuale Corso della Repubblica. Di seguito sorsero lungo questo corso anche i principali esercizi commerciali, le prime abitazioni, le botteghe e la prima chiesa. Intorno alla seconda metà del '600 il feudo passò alla famiglia Altieri che diedero l'incarico a Gian Lorenzo Bernini di migliorare l'aspetto urbanistico della città. Venne così progettata la chiesa, il convento di San Bonaventura e la facciata del palazzo ducale con la splendida fontana del Leone. Nonostante gli intenti della famiglia Altieri, l'insalubre aria del luogo causò un forte spopolamento e nel 1799 l'assalto delle truppe francesi portò l'abbandono degli ultimi abitanti che si trasferirono nel nucleo di Montevirginio.

Torna a Canale Monterano

Sei in Home Page > Canale Monterano > Storia